martedì 26 febbraio 2013



SENZA PELLE

Se non si ha il coraggio di camminare nudi
per le vie del mondo
sognare è come morire .
Appartengono al vivo tempo
le stoffe che coprono la mia pelle dal freddo .
I mille colori e le mille forme
Che accarezzano il mio corpo
non possono deviare l’andamento dei miei passi .
Affinché non diventi corazza rigida e fredda
mi spoglio adesso anche della pelle
per liberare questo mio pensiero ;
non imprigionatelo
negli abissi della vostra ragione .



IPOCRISIA

Se mi guardi e non mi vedi
se mi senti e non mi ascolti
se mi ami e non mi cerchi
se mi desideri e non mi tocchi
se mi santifichi e non mi preghi
se mi odi e non mi perdoni
se mi mangi e non mi digerisci ;
se sono la via e non mi percorri
se sono la luce e non mi segui
se sono il mare e non ti tuffi
se sono il fuoco e non ti riscaldi
se sono il vento e non ti asciughi
se sono la terra e non fruttifichi ;
se un mattino ti svegli e non ci sono
allora , solo allora ,
ti accorgerai di avermi ucciso .

mercoledì 29 giugno 2011

...................


Immaginate di cavalcare una linea retta e quest'ultima penetrare lo spazio infinito, un salto nel vuoto dell'esistenza.
Uno squarcio nell'indecifrabile assoluto.
Sospeso, sdraiato nello spazio frantumato, fracassato o infranto se preferite.
L'uomo invisibile è in agguato, pronto ad entrare in scena. Pronto a prendere il vostro posto e nutrirsi dell'angoscia esistenziale nel labirinto della sopravvivenza.
si...un'interruzione, un equilibrio che si spezza, la... dove adesso, siete seduti.
Riuscite a vedervi? Bene, non paralizzate i vostri occhi nell'indecifrabile altezza, ma neanche nell'incomprensibile buio sotterraneo......pietrificate la vostra luce davanti a voi,
nell'orizzonte difettoso da numeri e regole, la dove perfino il fantasma non può trovare appigli per aggrapparsi al vostro tormento.
Ecco, adesso che siete soli, potete ascoltare il disaccordo tra il vostro mancato equilibrio e la vostra inquietudine.
Immaginate di cavalcare una linea, ancora, ma questa volta, una linea incostante discontinua irregolare......
adesso siete sulla scia maestra, adesso state percorrendo la follia....
adesso potete iniziare a comprendere questo cazzo di mondo, e se per caso vi hanno tagliato le gambe e non potete camminare, usate le mani come se fossero i vostri piedi, improvvisatevi equilibristi, a testa in giù...
vi sentite smarriti?
Beh, almeno avrete avuto il coraggio di guardare il mondo da un'altra prospettiva e quando arriverà il giorno in cui avrete il dubbio tra quale sia la realtà e quale l'illusione, allora, solo allora vi accorgereste di possedere gambe e piedi così forti da percorrere distanze impensabili da una mente umana.
Bene, se siete arrivati fin qui....continuate ad immaginare, e nel vostro immaginare portate con voi anche un paio d'ali, nel caso in cui questa linea retta si rompesse le palle di continuare a proseguire per voi.
Buona fortuna....!

martedì 25 gennaio 2011

PUPAZZO ? NO GRAZIE

C’è chi ha appena finito di mangiare e si sente più fortunato di altri
chi ha finito di fare del sesso e si rilassa fumando del tabacco
chi ha finito di lavorare e corre a casa con l’illusione
che qualcosa è cambiato
chi ha rapinato una gioielleria e va a dividere con il socio
un delitto appena commesso
chi è stato strappato dal coma dopo un overdose di falsa libertà
chi è stato assolto perché non capace di intendere e volere
chi condannato a morte perché qualcuno deve pagare
chi ha detto il fatidico si davanti all’altare di un Cristo
convinto di aver fatto la cosa giusta
chi è stato appena abbandonato sentendo un dolore
che nessuna medicina può guarire
chi ha detto ti amo a chi gli sta vicino solo perché lo ha visto in tv
chi ha ucciso sua madre anche se era un ragazzo modello
chi ha finito di fumarsi una canna e vuole essere lasciato
per cazzi suoi
chi ha inventato le regole ed è il primo a non rispettarle
chi ha deciso di morire per una giusta causa
chi perché non sopporta il peso dell’ennesimo fallimento
chi è appena scappato di casa perché si sente diverso
chi è atterrato all’aeroporto di Londra per una breve vacanza
chi è stato eletto presidente del mondo , dopo aver giocato
con milioni di cervelli ;
e poi ci sono io
che ho scritto questo per non essere pupazzo
di un bimbo diventato adulto .





giovedì 6 gennaio 2011

............


Dio.....dove sei, Dio, dove sei dove sei Dio. Diooooooo....dove sei Dio....
Padre, mi ascolti padre ho bisogno di te padre....mi ascolti? Padre mi ascolti padreee......
devo parlarti, qui succedono cose strane, loro corrono corrono corrono....
e se gli chiedi dove vanno così di fretta non sanno cosa rispondere, ti guardano perplessi
sgranano gli occhi increspano la fronte e precipitano con la testa verso il basso...
sono malati, il parassita gli ha rubato pensieri immagini e parole....
“Eih amico,”
“non chiamarmi amico e non parlare. Non vedi che sono impegnato con mio figlio sulla terra, non riesco a comunicare con lui, non capisco di cosa si lamenta.”
PADREEEEE....ecco lo sapevo, prima crea il caos e poi invia me a mettere ordine ed equilibrio.
Uffa uffa uffa,....se adesso non mi risponde me ne vado, PADRE, PADRE, PADREEEEEEEE
“Hai visto, se non ti fossi intromesso tutto questo non sarebbe accaduto,” disse Dio a chi gli stava accanto.
“ dai amico mio, mi dovresti ringraziare per aver movimentato le tue creature, guarda che belli che sono adesso, incazzati e confusi AAAAhhhhh.”
“ti ho detto di non chiamarmi amico, se qualcuno ti sente laggiù che figura ci faccio a parte che scoppierebbe la settima guerra mondiale. E poi mio figlio chi lo sentirebbe. Benedetti figli, crei di tutto per fargli fare esperienza e farli crescere e non ti danno mai pace.”
“A chi lo dici amico mio, io dopo millenni di prediche malsane e pratiche oscure sono riuscito a convincerlo di andare. Adesso a 17 anni, quattro dottorati e parla 11 lingue, figo no!”
Dio ascoltava con poco interesse, intento ancora a cercare una connessione per comunicare con suo figlio, poi si voltò verso il suo interlocutore e disse: “Ma si dai, vieni Lucifero, andiamo su Etram che ho appena aperto un locale spaziale e ti offro una birra che è la fine dell'universo.”

domenica 2 gennaio 2011

01 gennaio 2011


Finite cene, abbuffate, fuochi e sprechi ingiustificati, finite sfilate di abiti, minigonne e cravatte sgargianti, finite strette di mani, baci e ipocriti complimenti.....regali insignificanti, doni privi di sentimenti, finite gare di solidarietà nelle piazze di mezzo mondo condotte da pagliacci mascherati di buonismo.....ladri senza scrupoli, cervelli annientati da bottiglie comprate a 10 e vendute a 100 nel locale alla moda del momento.....finita la notte finita la festa, finita la festa, l'uomo, rimane da solo.....AUGURI!

mercoledì 29 dicembre 2010

ENERGIA


Coraggio e paura
due modi nemici di affrontare la vita
che si uniscono in un punto
la dove nasce la ribellione .
Consapevolezza del subire !
Lotta per una libertà individuale !
Dove sta il coraggio ?
Dove si nasconde la paura ?
Le ipotesi non contengono verità .
Se non percorri il punto a piedi nudi
non potrai mai sentire la tua energia :
ESPLODERE .